pallanuotoSport Campanivarie sport

Rari Nantes Salerno, sconfitta alla Vitale contro Trieste

Nella quinta giornata gli uomini di Citro si arrendono ai giuliani che si impongono per 16-11. Il coach: "Abbiamo difeso male"

La Rari Nantes Salerno sconfitta dalla Pallanuoto Trieste nella quinta giornata di campionato di serie A1 di pallanuoto. La gara è terminata con il risultato di 11-16 per i giuliani.

Sfida difficile alla Vitale per la Rari Nantes Salerno che affronta la Pallanuoto Trieste, squadra capace lo scorso sabato di imporre la prima sconfitta ai campioni d’Italia del Brescia. Il tecnico Citro deve rinunciare all’apporto di Gallozzi, fermato da un infortunio, al suo posto gioca Spatuzzo. Primo quarto ad appannaggio della Rari Nantes Salerno che propone una buona pallanuoto mettendo in difficoltà il Trieste, e chiude sul 3-2, con i gol di Cuccovillo, Elez e Luongo.

Nel secondo quarto blackout in casa Rari, con Trieste che prende il largo chiudendo sul 6-1. Sugli scudi Bego, alla fine autore di ben 5 reti.  I giallorossi, invece, sprecano tanto in attacco e subiscono troppe ripartenze. Gli uomini di Citro però non si arrendono e provano a rientrare in partita.

Ottenendo un parziale vittorioso di 4-3 nella terza frazione, con 3 reti di Luongo e gol di Esposito. A tenere a galla Trieste ci pensa un super Oliva, autore di incredibili parate. Nell’ultima frazione Trieste chiude la gara imponendosi con un parziale di 5-3. I gol della Rari realizzati da Parrilli, Sanges e Gluaich. Il valore degli avversari, tanta sfortuna e un po’ di ingenuità hanno condannano la Rari alla terza sconfitta stagionale, la prima in casa.

RARI NANTES SALERNO, PARLA COACH CITRO

“Siamo partiti abbastanza bene nel primo tempo abbiamo giocato discretamente poi abbiamo avuto un secondo parziale che ha condizionato la partita. Ci sono stati diversi errori individuali, abbiamo subìto dei dribbling, abbiamo subìto dei contropiedi, a questo livello si pagano. Ci eravamo detti che oggi la partita si doveva vincere difensivamente e noi abbiamo difeso male. 16 gol sono troppi, anche perché abbiamo comunque prodotto tanto, abbiamo segnato 11 reti, sbagliando anche due rigori. Non è l’attacco il nostro problema ma dobbiamo capire che dobbiamo abituarci a difendere con questo nuovo metro arbitrale. Oggi credo abbiamo subìto 20 espulsioni. Dobbiamo un attimino crescere nell’adattarci a questo nuovo modo di arbitrare.” queste le dichiarazioni a caldo del mister Matteo Citro.  

SIMONE SANTINI: “MALE IN SUPERIORITA'”

Mentre il portiere della Rari Nantes Salerno, Simone Santini (nella foto) dice: “Non abbiamo disputato una bellissima partita. Abbiamo creato, abbiamo preso anche parecchi uomini in più ma non li abbiamo sfruttati al meglio, cosa che hanno fatto loro e poi soprattutto ci hanno messo in difficoltà con i loro contropiede e le loro ripartenza dal centro. Alla fine, non hanno fatto niente di spettacolare. Sapevamo che sono una squadra organizzata e completa, formata da 13 giocatori di pari livello che danno continuità e cercano di imporre il loro gioco. Noi non siamo riusciti a dare il nostro 100% e questo ci ha portato alla sconfitta.”  Sabato 13 novembre trasferta a Genova contro il Lo Sporting Quinto, per un’altra battaglia.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button