varie sportVela

Vela, i fratelli Figlia di Granara vincono a Sanremo

il Campionato Italiano 420 di Vela disputato a Sanremo, con solo 4 prove in archivio parla napoletano.. Le prove sono  valide per l’assegnazione dei titoli e per le qualificazioni al prossimo campionato mondiale di ottobre. Ottimi risultati per gli equipaggi della V ZONA. La squadra agonistica del Circolo del Remo e della Vela italia,  torna a casa più che soddisfatta con il bis del titolo italiano U19, conquistato dai fratelli Federico e Riccardo Figlia di Granara, allenati da Francesco Forestieri primi Under 19 e secondi assoluti. Ottimo piazzamento anche per Flavio Fabbrini e Salvatore Peluso Gaglione secondi nella categoria Under 17 a soli due punti dal primo e sesti assoluti. Podio sfiorato per l’equipaggio femminile composto da Roberta Bocchini e Speranza Savella, seconde nella categoria femminile, quarte tra gli u19 e ottave assolute.

PASS PER I MONDIALI

Con questi risultati i tre equipaggi di vela  del C.R.V.I. riescono ad ottenere il pass per il campionato mondiale che si terrà nelle stesse acque di Sanremo a fine ottobre. Qualifica per il mondiale centrata anche dall’equipaggio di Mascalzone Latino con Marianna Gambuli e Adriana Avella.

NORDERA CAMPIONE ITALIANO NEL LASER RADIAL

I neo campioni italiani giovanili Laser Radial di vela sono il napoletano neo diciottenne Nicolò Nordera (RYCC Savoia), e Giorgia Cingolani (CV Torbole) in campo femminile. Nei Laser 4.7 l’abruzzese Domenico Lamante (LNI Pescara) e la gardesana Emma Mattivi (FV Riva). Da citare l’ottimo 8 posto assoluto, 6° nella categoria maschile di Aldo Perillo ( C.N. Posillipo) el’11° posto ( 6° maschile di Vito Valentino Mea della Lega Navale Italiana di Salerno. La manifestazione si è disputata a Salerno.

TORRI SARACENE, SECONDA TAPPA

La classifica finale ha visto trionfare, in ORC, in tempo compensato, l’X332 della Compagnia della Vela di Salerno, X-tension, timonata da Roberto Guerrasio, davanti a Essenza (Queen 34, CV Lampetia, Romano De Paola) e Rotevista’ 2 (Gerardo Nole’, GS 39, Ondabuena Taranto), mentre il primo, in ORC Gran Crociera, è stato Mario Napolitano al timone di Yanez, Dufour 44, seguito dal First 30 Farouche di Enzo Toscano; terzo Gino Paoletti su Tattoo (Dufour 405, LNI Pozzuoli). Una regata, come sempre, molto tecnica e divertente, che non ha quasi mai consentito andature portanti, e ha visto partecipare numerosi esordienti. Un bel successo per tutta la Zona, anche alla luce delle difficoltà di quest’anno dovute al covid. Dopo una settimana di relax, altre 10 barche provenienti dal sud si uniranno alla flotta per la Marsili Race, terza prova della RTS 2020. Questo il report di .velaincampania.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button