Editoriali

Spalletti e le nuove scelte, torna l’asse portante azzurro

Il tecnico questa volta ha problemi di abbondanza. Il tecnico dovrà scegliere chi schierare contro l'Inter ed escludere magari chi ha retto fino a questo momento

Anguissa e Koulibaly, attenti a quei due. Anzi, tre.  Osimhen ha già colpito con la sua maschera che lo rende ancor più spietato. Il capitano del Senegal  avrà una marcia in più ma anche Victor avrà una grande desiderio di riscatto.: lui alla coppa e alla Nigeria ha detto di no, non poteva giocare ferito in una manifestazione dove ogni partita è una battaglia.

L’asse portante che ha fatto la differenza. Non è solo una suggestione ma quasi una osservazione statistica. La squadra di Luciano Spalletti che in avvio di campionato aveva incantato tutti per gioco e risultati partiva da una spina dorsale chiara e identificabile. Con Kalidou Koulibaly leader difensivo, la sorpresa Frank Anguissa a creare una diga in mezzo al campo e Victor Osimhen centro di gravità dell’attacco..

Tre protagonisti nel gioco del Napoli. Luciano Spalletti può sorridere. Anche se potranno essere stravolti certi equilibri ormai acquisiti. Juan Jesus ha retto le sorti della difesa, Lobotka il centrocampo. Ora è il momento delle scelte.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button