Calcio femminileNews

Napoli, Nicola Crisano: “Ora sfruttiamo fattore campo”

Il direttore generale azzurro: "La squadra sta crescendo domenica dopo domenica e dobbiamo restare fiduciosi"

“Siamo quasi in linea con i nostri programmi, la squadra – rinnovata quasi in toto – sta crescendo domenica dopo domenica e dobbiamo restare fiduciosi”. Nicola Crisano, direttore generale e sportivo del Napoli Femminile, analizza lucidamente il momento della formazione azzurra: “Confido molto nello staff che ho scelto, capitanato da un veterano del calcio femminile come mister Alessandro Pistolesi; il nostro campionato è iniziato con la Fiorentina perché, per ragioni organizzative, siamo stati gli ultimi a partire. Dopo quella gara abbiamo pareggiato a Verona e poi ci siamo scontrati con due corazzate come Milan e Juve. Di conseguenza, dobbiamo ancora vedere le nostre ragazze esprimersi al 100% contro avversarie del nostro livello”.

NAPOLI, ORA LA ROSA E’ AL COMPLETO

Crisano indica la strada da perseguire: “Guardare la classifica ora non ha senso, sto accumulando esperienza nel femminile – un mondo nel quale spero di restare a lungo – e credo che chi si esalta ora per qualche punto in più sia sulla cattiva strada”. La rimonta del Napoli Femminile dello scorso anno va presa ad esempio: “Andiamo avanti con il lavoro e con la consapevolezza delle nostre possibilità soprattutto ora che abbiamo la rosa al completo in tutti i reparti, attacco compreso. Visto che davanti fino alla partita con la Juve non abbiamo mai avuto a disposizione tutte le nostre punte”.

TORTI ARBITRALI

Servirà anche un pizzico di fortuna in più: “Abbiamo una rosa importante per la Serie A – continua Crisano – e le partite con Milan e Juventus ci hanno fatto capire le nostre potenzialità. Purtroppo, i torti arbitrali ricevuti soprattutto con il Milan ma anche con la Juve ci hanno magari privato di raggiungere un risultato diverso. A Torino siamo partiti subendo due gol ma avremmo meritato di riaprire la gara. Adesso siamo concentrati sulla gara di Coppa e poi penseremo alla Sampdoria. Riavremo Awona, nazionale camerunese in difesa, oltre a Severini e Blanco che a centrocampo subentrarono bene contro l’Inter”. Il Napoli ci crede.

LA SVOLTA DAL FATTORE CAMPO

Dallo stadio di Cercola passerà gran parte del futuro del Napoli Femminile: “È in casa nostra che ci giochiamo il raggiungimento dell’obiettivo – chiosa Crisano -, nelle prossime cinque gare saremo tre volte padroni di casa e affronteremo quattro scontri diretti: è il momento della svolta”.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button