calcio a cinqueCalcio campanoNewsUncategorized

Napoli Futsal, attesa per il debutto in serie A con Pesaro

La squadra di Basile stasera a Salsommaggiore contro i campioni d'Italia. "Gli stimoli non mancano, godiamoci questo momento"

Ci siamo. Il Napoli Futsal debutta oggi in serie A (ore 18.30 in diretta su Sky Sport canale 202). Una partita attesa da tutti gli appassionati azzurri. Un’emozione non da poco per una società nata nel 2012 con il nome Fuorigrotta, partecipante solo ai campionati juniores, che ha saputo conquistare in un decennio il massimo palcoscenico nazionale. Quello dove ritorna il tecnico Piero Basile. “Per me sarà davvero piacevole e farlo in una occasione così importante per tutto il movimento ci darà ancora più stimoli. Per questo club è un traguardo ottenuto con merito dopo una stagione irripetibile”.

Sarà una squadra con assenze importanti, per squalifica mancheranno Hozjan, Foglia e Fortino, ma Basile non è preoccupato: “Non dobbiamo pensare a chi non c’è, ma andare anche oltre i nostri limiti se necessario. E’ una grande gara e tutti daranno il massimo. Sappiamo che sulla carta è la partita più difficile dell’intera stagione, conosciamo benissimo il valore dei nostri avversari, ma abbiamo costruito una mentalità lo scorso anno, consapevoli ovviamente ora di essere in A. Dobbiamo provare sempre a vincere e per farlo bisogna dare tutto ed essere organizzati, annullando gli errori, riportando tutto quello che abbiamo provato dal punto di vista tattico”.

L’emozione di capitan Perugino

Capitan Perugino ha gli occhi pieni di emozione, ma anche di grande sicurezza: “E’ indubbio che abbiamo una gioia nel cuore enorme ad essere qui, per tutto quanto fatto e per dove siamo arrivati. Partiamo col botto esordendo contro i campioni d’Italia e questo renderò la sfida più affascinante”. Sulla squadra e sul suo futuro ha le idee chiare: “Abbiamo migliorato l’organico confermando giocatori importanti e alzando il livello di competitività. Oggi mi sento cresciuto e maturato, ho fatto tutta la gavetta. Per me non sarà facile confermarmi in un campionato così forte, ma ho voglia di dimostrare. A me stesso e ai compagni chiedo di avere la stessa determinazione e fame che mostriamo in allenamento”. La chiusura ha sempre lo stesso speciale pensiero: “Come ogni anno Marcolino sarà con noi, sulle nostre maglie ed in ogni partita, è il nostro angelo custode

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button