Calcio campanoUncategorized

Mario Tamburini, l’avventura in Grecia e l’idolo Marco Verratti

Il centrocampista napoletano, 21 anni, ha deciso di trasferirsi in serie D all'Aris Archangelou

Il talento non gli manca Mario Tamburrini, 21 anni ha fatto una scelta di vita e professionale. E’ andato a giocare in Grecia, nell’ Aris Archangelou, formazione della Serie D.   L’idolo di Mario è Marco Verratti del Paris Saint Germain, è a lui che si ispira per diventare magari un giorno uno dei più forti nel suo ruolo. Ha già vestito le maglie delle giovanili della Casertana, Arno Laterina, Melfi e Frattese. Ora la possibilità di giocare in un campionato estero, una scelta coraggiosa.

Il percorso nel mondo del calcio

“Ho iniziato il mio percorso nel mondo calcistico a soli 5 anni. Fin da bambino amavo correre dietro al pallone, lo avevo sempre con me: a scuola, con gli amici, a casa. Ho sempre cercato di dare il massimo perché per me il calcio non è solo uno sport ma è molto di più. È la mia più grande passione!
Durante il mio percorso ho avuto un’infanzia abbastanza travagliata dalla separazione dei miei genitori, sicuramente un momento che mi ha segnato molto ma nonostante ciò sono sempre andato avanti“.

Le caratteristiche tecniche

“Sono un centrocampista centrale con ottime qualità di palleggio. Anche se ho una statura minuta, ho una buona resistenza e una forte personalità in campo. Un’ altra delle mie caratteristiche è quella di propormi per ricevere palla e di avere un’ ottima visione di gioco”.

Le peculiarità

“Ritengo di essere abbastanza forte negli aspetti tecnici-tattici, un ottimo palleggio e agilità. Riesco ad eseguire diversi passaggi in poco tempo ed inoltre uno dei miei punti di forza è la duttilità poiché riesco ad adattarmi a diversi ruoli. Ma ritengo di dover migliorare in altri aspetti come ad esempio essere più freddo davanti la porta, migliorare la precisione del tiro.
Il mio obiettivo è quello di impegnarmi per trasformare i miei punti deboli in punti di forza e sviluppare le mie capacità giorno dopo giorno grazie alla mia tenacia e ai sacrifici.

L’idolo Marco Verratti

“Cerco di rubare qualcosa da tutti i centrocampisti di alto livello. Mi ispiro a Marco Verratti per la tecnica e la forza di volontà. Il mio obiettivo è sicuramente quello di arrivare più in alto possibile, di crescere sia calcisticamente che umanamente, e infine ripagare tutti i sacrifici fatti in questi anni”.

L’avventura in Grecia

“Assolutamente si, sono davvero entusiasta di intraprendere questa nuova esperienza in Grecia, in un campionato difficile come quello di serie D. Non vedo l’ora di mettermi in gioco e darò il massimo per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi prefissati. Per concludere vorrei fare un ringraziamento speciale a mister Cosimo Falliti, il quale ha creduto in me sin dall’inizio ed è sempre presente in tutto. Darò il massimo per ripagare la sua fiducia. Non dimentico Bruno Mazzi, davvero prezioso nell’intermediazione, proprio per questo ci tengo a rivolgergli un grosso ringraziamento”.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button