BasketNewsUncategorized

Givova Scafati, terza vittoria e conquista delle Final Eight

Tre su tre. La Givova Scafati festeggia la sua terza vittoria in altrettanti incontri nel girone arancione di SuperCoppa 2021, aggiudicandosi il primo posto a punteggio pieno nel raggruppamento e conquistando così l’accesso alle Final Eight in programma il prossimo fine settimana a Lignano Sabbiadoro.

Il primo obiettivo stagionale è stato così raggiunto grazie al successo per 88-60 ai danni e sul parquet dell’Atlante Eurobasket Roma. Cinque uomini in doppia cifra (Daniel, Ambrosin, Clarke, Raucci e Monaldi) sono l’emblema di una bella prova corale del collettivo agli ordini di coach Rossi, che ha tirato con superiori percentuali dal campo (50% contro 36,7%), sia da due punti (66,7% contro 48,5%) che da tre punti (12,5% contro 38,7%), e che ha collezionato ben 22 assist, ovvero una quantità di gran lunga maggiore rispetto agli avversari (solo 7).

COACH ALESSANDRO ROSSI

Dichiarazione di coach Alessandro Rossi: «Siamo contenti per diversi motivi. Innanzitutto
per esserci qualificati alle Final Eight di SuperCoppa da detentori del titolo. In secondo luogo per
dare un senso al nostro precampionato, giocando le partite più competitive possibili. Le Final Eight
saranno infatti un test importante di crescita. Oggi i ragazzi sono stati eccellenti a conservare una continuità ed intensità difensiva per l’intero arco dei 40 minuti. In attacco abbiamo molti margini di miglioramento, dobbiamo avere maggiore fiducia nel far circolare il pallone. Andremo a fare la nostra parte anche alle Final Eight con grande determinazione. Cucci? Ha avuto un risentimento alla caviglia, oggi lo abbiamo utilizzato poco, speriamo non sia nulla di grave».

L’ALA DAVIDE RAUCCI

«E’ stata una partita combattuta contro una squadra che voleva vincere per proseguire nella competizione. Siamo invece riusciti a contenerli con una buona solidità mentale e fisica. C’è mancato Cucci sin da subito nel reparto lunghi, dove abbiamo avuto qualche problema nelle rotazioni, però ce la siamo cavata ed abbiamo vinto anche con un buon margine. Mi piace moltissimo questa squadra, siamo dieci combattenti, ognuno in campo dà il massimo e si impegna al 100%. Dobbiamo ancora lavorare per trovare la giusta chimica da poter sfruttare quando arriveranno i momenti difficili. Siamo reduci da tre partite di altissimo spessore contro tre formazioni che ci hanno messo in difficoltà, però il test vero arriverà quando affronteremo squadre con un roster di livello superiore».

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button