BasketNews

Givova Scafati senza freni, Eurobasket Roma ko

Il quintetto di Rossi si impone 87-71 e conquista la seconda vittoria di fila al PalaMangano

Due vittorie in altrettanti turni di campionato per la Givova Scafati che, dopo aver superato in trasferta l’Allianz Pazienza San Severo nella gara d’esordio del campionato di serie A2, ha bissato il successo anche tra le mura amiche del PalaMangano contro l’Atlante Eurobasket Roma, superata 87-71.

I capitolini hanno affrontato la sfida con l’organico rimaneggiato, a causa delle defezioni per infortunio di Santini, Fanti, Tomasello e Viglianisi, quest’ultimo a referto solo per onore di firma. Esordio ufficiale invece per l’ultimo arrivato Baldasso, gettato subito nella mischia nonostante i pochi allenamenti disputati con i nuovi compagni.

Tra i padroni di casa, invece, non ha messo piede in campo l’ala grande Raucci, vittima di un infortunio nell’allenamento precedente la gara, i cui tempi di recupero saranno valutati nei prossimi giorni dallo staff sanitario scafatese. Ciononostante, non senza qualche difficoltà, la compagine dell’Agro è riuscita a far propria la posta in palio e a restare così in vetta alla classifica del girone rosso a punteggio pieno.

Coach Alessandro Rossi

«Abbiamo giocato contro una squadra che ha mostrato grande orgoglio e che, nonostante le difficoltà, ha disputato una gara molto solida, soprattutto dal punto di vista mentale, in particolare dopo aver accumulato uno svantaggio importante nei primi due quarti.

Per quanto ci riguarda, invece, ci sono luci ed ombre in questa partita. Ad un minuto dalla fine del secondo quarto abbiamo preso un break di 5-0 ingenuo. Ed abbiamo proseguito sulla stessa falsariga anche nel terzo quarto. Nel corso del quale, pur costruendo tiri aperti, abbiamo perso efficacia difensiva, lasciando ben 24 punti all’avversario.

Abbiamo così permesso a Roma di rientrare in partita. Devo però comunque dare merito ai miei ragazzi, che sono rimasti sempre compatti e coesi. Nessuno ha pensato ai propri interessi o girato la faccia dall’altro lato al cospetto di un problema. Anzi c’è stata grande collaborazione e comunione di intenti. Ci portiamo a casa i due punti. Ma bisogna fare tanta esperienza e crescere ancora come gruppo. Come è giusto che sia in questa fase iniziale della stagione agonistica».

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button