BasketNewsUncategorized

Givova Scafati, domani con Udine per andare a gara5

Con l’obiettivo di riportare la serie in parità e con la fiducia, l’ottimismo e l’autostima infusa dal successo di gara tre, la Givova Scafati si prepara a scendere in campo domani 13 giugno, ore 18, al PalaMangano, per affrontare l’Old Wild West Udine in gara quattro della semifinale playoff del campionato di serie A2.

Dopo le prime due sconfitte nei primi due incontri della serie, in occasione di gara tre la compagine dell’Agro si è resa protagonista di una prova di grande valore, imponendosi nettamente sull’avversario e sfruttando al massimo il fattore campo ed il ritrovato affetto dei propri supporters. Questi ultimi che siano già in possesso del ticket per gara tre, con il medesimo potranno partecipare anche a gara quattro, mentre chi vorrà acquistare il biglietto per la sola gara quattro, potrà farlo online (https://bit.ly/2TdnaIm) oppure presso la biglietteria del PalaMangano dalla ore 9:00 alle ore 15:00 di domani 13 giugno.

Non sarà facile replicare la sfida dal punto di vista della determinazione, fisicità e impegno, ma capitan Marino e compagni hanno una gran voglia di provarci, così da allungare la serie alla decisiva gara cinque, che potrebbe decide la seconda ed ultima finalista del tabellone oro, con la Ge. Vi. Napoli già lì ad attendere la propria avversaria.

L’AVVERSARIO

Le percentuali di gara tre con cui l’Old Wild West Udine ha tirato da tre punti ed il
numero di rimbalzi acciuffati lasciano presumere che ci sarà probabilmente da parte bianconera
una inversione di tendenza in vista di gara quattro, oltre ovviamente ad un approccio più duro,
fisico e aggressivo con la contesa.

Coach Boniciolli, dall’alto della sua esperienza, sa bene che non può sprecare questa ulteriore occasione per chiudere definitivamente la serie, perché una eventuale gara cinque sposterebbe tutta la tensione ed un pesante carico di pressione sui suoi uomini. Pertanto, le studierà e penserà tutte per evitare una sconfitta e cercherà sicuramente qualche novità tattica, motivando al massimo i propri uomini.

LE DICHIARAZIONI

Coach Alessandro Finelli: «E’ probabile che Udine pensi a qualcosa di diverso, in vista di gara quattro, perché ogni partita nasce su presupposti diversi. Abbiamo tenuto sempre alta la fiducia, anche sul 2-0 per Udine, perché le due sconfitte ci avevano comunque fatto capire che eravamo all’altezza dell’avversario e che dovevamo solo mettere apposto alcune cose e fare entrare nella serie alcuni atleti. Dobbiamo dimenticare il risultato di gara tre, ma conservare ben chiaro il modo in cui siamo riusciti a conseguirlo. Dobbiamo mettere in campo lo stesso tipo di lucidità ed energia anche in gara quattro. La vittoria ci ha dato fiducia e autostima. Dobbiamo solo recuperare le energie e mettere la concentrazione nella giusta direzione».

L’ala grande Valerio Cucci: «Siamo molto contenti, perché gara tre la volevamo vincere e lo abbiamo fatto in maniera netta, grazie al contributo e all’ottimo approccio di tutti. Non meritavamo di uscire di scena. Abbiamo messo grande energia in campo ed ora siamo pronti per gara quattro, nella quale mi attendo un’altra grande battaglia. Siamo pronti a combattere contro una grande squadra, che potrebbe cambiare approccio rispetto a gara tre, in cui è scesa in campo con una insolita leggerezza. Mi aspetto invece che Udine scenderà in campo con una energia e fisicità importante ed anche tatticamente mi aspetto qualcosa di diverso. Noi dobbiamo fare la
nostra parte per portare assolutamente a casa la vittoria»

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button