NewsSchermaUncategorizedvarie sport

Europe Fencing Cup, vince l’Esercito contro le Fiamme Oro

Una finale tutta italiana per la diciassettesima edizione della coppa Europa di spada, che ha visto di fronte il Gruppo Sportivo Esercito con Francesca Boscarelli, Nicol Foietta, Sara Kowalczyk e Mara Navarra e quello delle Fiamme Oro con Alessandra Bozzo, Beatrice Cagnin, Marta Ferrari e Federica Isola. Alla fine l’ha spuntata la squadra dell’Esercito per 35-32 e si è aggiudicata la diciassettesima edizione “Europe Fencing Cup”, coppa Europa di spada femminile a squadre alla quale hanno preso parte dodici delegazioni sportive.

Anche quest’anno la coppa continentale di spada si è svolta nella città di Marcianise, con l’organizzazione dalla “Pietro Giannone” di Caserta con la collaborazione della Confederazione Europea di Scherma. Della Federazione Italia Scherma, del Coni Regionale e della città di Marcianise. Le gare sono state ospitate nel Padiglione Smeraldo del centro orafo Il Tari, sponsor della competizione, realizzata con l’aiuto della Regione Campania (che finanzia il progetto POR CAMPANIA_FESR 2014-2020) la Metano Sud Servizi, Lete ed il centro orafo Il Tarì.

 

LE GARE

Il tabellone delle gare a sedici ha visto il passaggio diretto agli ottavi del G.S. Esercito, FC Ukraine; Tartu Kalev e Academy Beauvasienne, mentre il Levallois Sporting Club aveva la meglio sul team genovese Cesare Pompilio per 45-33. La squadra dello ZFC Zurich passava alla fase successiva eliminando il tema casertano della Giannone per 45-11. Il Gruppo Sportivo Aeronautica eliminava li spagnole del Lazaro Cardenas vincendo per 45-27. Ed infine la squadra delle Fiamme Oro guadagnava l’accesso alla fase successiva superando le greche dell’Ariston Panionos per 45-38.

Nella fase a otto, il G.S. Esercito superava il Levallois per 45-32; l’Ukraine batteva per 45-29 il team dello ZFC Zurich, la squadra estone del Tartu Kalev superava il G.S. Aeronautica per 45-32 e le Fiamme Oro avevano la meglio sull’Accademy Beauvasienne per 36-32. In semifinale il gruppo dell’Esercito batteva l’Ukraine per 45-32 e quello delle Fiamme Oro aveva ragione del Tartu Kalev per 45-29. La finale per il terzo posto fra FC Ukraine e la squadra estone del Tartu Kalev ha visto prevalere queste ultime per 35-34.

GLI INTERVENUTI

Alla giornata di gare di sabato al Tarì sono intervenuti il consigliere regionale Gianpiero Zinzi, il sindaco di Marcianise Antonello Velardi, con gli assessori Giovanna Cirillo e Gabriele Amodio e Federica Porzio, il generale Massimiliano Quarto comandante della Brigata Garibaldi di Caserta, il presidente nazionale della Federscherma Paolo Azzi, con il vice Maurizio Randazzo, il segretario generale Europe Fencing Confederations Iulius Tralik ed il consigliere nazionale delle Federscherma Matteo Autuori a fare gli onori di casa l’ex consigliere nazionale Gigi Campofreda, il delegato Coni di Caserta Michele De Simone, con il presidente regionale FISA Aldo Cuomo, il presidente del Il Tarì Vincenzo Giannotti ed il presidente della scherma “Giannone” Giustino De Sire.

Oltre la parte sportiva previsti anche eventi culturali. Oggi Piazza Carità di Marcianise diventerà per una notte un prestigioso palcoscenico urbano della danza classica italiana, grazie al ballerino e coreografo Fabio Gison (Teatro San Carlo di Napoli). Passi di danza con “Notte al chiaro di luna” estratto da “Romeo e Giulietta”. Con l’esibizione di Valeria Iacomino (Giulietta), Daniele Di Donato (Romeo) e Raffaele Vasto (Tebaldo).

 

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button