NewsPugilatoUncategorizedvarie sport

Carini, Chaarabi e Marchese, la boxe campana ha trovato le sue regine

Tre medaglie d’oro dal profumo campano. ai campionati europei under 22 appena terminati a Roseto degli Abruzzi. Angela Carini, Sirine Chaarabi e Giovanna Marchese. Tre ragazze che in futuro, vista anche la giovane età, possono ancora regalare sogni, emozioni e medaglie. La Carini, fresca di pass per Tokyo, ha dimostrato ancora una volta di essere una pugile di grande valore ed è stata indicata anche come miglior pugile del torneo.  Per le altre è una piacevole conferma

La poliziotta di Afragola, lanciata nel pugilato dal papà Giuseppe e indirizzata dal maestro Giuseppe Corbo della Pugilistica Matesina . “Ci tenevo tantissimo – ha dichiarato la Carini – Avevo questo cruccio per la parziale delusone dell’argento di due anni fa, me sentivo in forma ed avevo tanta vogli di vittoria. Ci sono riuscita ma questo titolo non mi accontenta, ho un appuntamento ancora più importante e mi proietto verso altri grandi obiettivi”.

Per Sirine Charabi era il primo campionato con la maglia azzurra, solo tre mesi fa ha ottenuto la cittadinanza italiana un traguardo inseguito da almeno dieci anni. L’allieva del maestro Giuseppe Perugino ha pienamente onorato quella maglia azzurra tanto sognata portando a San Prisco un titolo prestigioso e le sue lacrime rendono ancora più suggestiva questa medaglia d’oro. “Sirine ha vinto due volte – commenta Biagio Zurlo – si è cucita addosso questa maglia azzurra e l’ha onorata nel migliore dei modi. Può ritenere questa sua vittoria un vero e proprio trionfo”.

 

Giovanna Marchese
Serine Chaarabi

Giovanna Marchese , sorella d’arte di Cincetta, doveva innanzitutto convincere qualche scettico e l’ha fatto con grande carattere strappando con i denti e con il cuore un titolo che alla vigila poteva sembrare solo un sogno.  Una vittoria costruita con intelligenza tattica match dopo match fino alla finale dove Giovanna ha dimostrato di saper soffrire oltre i suoi limiti. “Arrivano tre titoli europei in Campania – sostiene il presidente della federboxe campana Rosario Africano – li accogliamo con grande soddisfazione perché Angela, Sirine e Giovanna hanno onorato la maglia azzurra portando sul podio anni ed anni di sacrificio nonostante la giovane età. Questi sacrifici saranno ripagati e queste magnifiche campionesse ci daranno ancora molte soddisfazioni”.

POTREBBE INTERESSARTI

Articoli correlati

Back to top button